Archivi

I benefici dell’olio essenziale di Cedro

I benefici dell'olio essenziale di CedroI benefici dell'olio essenziale di Cedro

I benefici dell’olio essenziale di Cedro

La storia dell’albero del Cedro:

E’ un albero maestoso , simbolo di longevità e imponenza, il suo legno era considerato incorruttibile:

Nell’antichità “Se le assi della nostra casa sono di cedro” significava preservare l’anima dalla corruzione.

Il profumo prodotto dalle foglie è così intenso che se si cammina nelle vicinanze di un albero di cedro in una giornata ventilata, lo si può individuare dal profumo prima di vederlo.

L’olio, estratto per distillazione in corrente di vapore dalla corteccia o segatura del cedro rosso, è stato forse il primo olio ad essere estratto:

gli Egizi ne facevano uso per le pratiche di mummificazione, ma anche come cosmetico.

USI

Per la psiche:

Favorisce l’autostima, apporta coraggio ed energia alleviando lo stress e gli stati d’ansia, agevola il cambiamento nei periodi dove cambiare è fisiologico e necessari.

Se inalato, aiuta la nostra determinazione nel raggiungere un obiettivo rendendoci più stabili nelle decisioni prese.

Secondo alcuni studi ha effetto calmante e antidepressivo sul sistema nervoso centrale, caratteristica che si nota in tutti gli oli ricavati dalle piante secolari.

Dona forza, vigore e infonde saggezza e calma.

Come tonico ha proprietà afrodisiache.

Per i capelli:

Come altri oli essenziali richiama il sangue in superficie e, aumentando l’irrorazione sanguigna e il micro-circolo,

aumenta il trofismo fisiologico combattendo la caduta e mantenendo una capigliatura sana e nutrita. Ottimo per i capelli eccessivamente grassi o secchi.

Per i dolori mestruali:

In passato veniva utilizzato per regolare il ciclo mestruale, attenua nausea e crampi mestruali.

Dolori articolari:

Ha effetto analgesico e antinfiammatorio e agisce attenuando la sensazione dolorosa nelle forme artritiche.

Favorisce la cicatrizzazione e disinfetta perchè antisettico, proprietà che accomuna tutti gli oli essenziali.

Per le sue proprietà astringenti e antisettiche è utilizzato come lenitivo per la pelle irritata, affetta da dermatiti ed eczemi, per i pori dilatati del viso e foruncoli.

Una quantità eccessiva di quest’olio, tuttavia, può causare irritazione.

Raffreddore e tosse:

Durante l’ inverno è ideale in caso di raffreddore per liberare il naso chiuso, aiuta l’espettorazione decongestionando l’apparato respiratorio, ottimo per la di tosse.

Repellente per gli insetti:

Fin dall’antichità veniva usato per costruire abitazioni, oltre che per il legname pregiato anche per l’aroma sprigionato che funzionava come repellente.

Funziona anche come calmante per il prurito causato dalle punture degli insetti.

Nel diffusore o umidificatore:

Favorisce il benessere e la calma in casa e negli ambienti attraverso i diffusori di oli essenziali

Quello di legno di Cedro, è un olio essenziale che fa parte di quelli che favoriscono il benessere psichico e il rilassamento.

Antitarme:

l’olio essenziale di cedro è un potente antitarme e dona fragranza oltre a proteggere i nostri abiti.

CONTROINDICAZIONI:

L’olio essenziale di legno di cedro è un olio di regola ben tollerato ma può dar luogo a fenomeni allergici o di reazione in pelli sensibili, quindi si consiglia sempre di testare il prodotto. Evitare l’uso in gravidanza, allattamento e su bambini piccoli.

Fonte: naturopataonline

Rosmarino ” non solo per il cibo “

Rosmarino " non solo per il cibo "

Rosmarino ” non solo per il cibo “

Questo particolare prodotto viene estratto dalla pianta del Rosmarinus officinalis e viene impiegato sia per la cura del corpo, che per i capelli , ma anche per la mente e lo spirito.

Per quanto riguarda la bellezza del corpo, l’olio essenziale di rosmarino trova largo impiego nel trattamento di problemi come la cellulite, gonfiori,

edemi e ritenzione idrica, poiché stimola la circolazione periferica e vanta un’azione drenante sul sistema linfatico.

Per quanto concerne invece la salute del corpo, l’olio essenziale di rosmarino è utile per il trattamento di astenia, pressione bassa, debolezza fisica e stanchezza mentale.

Questo particolare rimedio naturale viene inoltre impiegato per combattere problemi come la mancanza di concentrazione e di energia.

Gli esperti ritengono che l’assunzione di due o tre gocce di olio essenziale, disciolte in un cucchiaino di miele, possano avere una funzione depurativa,

stimolando il drenaggio biliare e la digestione.

Questo prodotto è utile per eliminare le scorie in eccesso e sciogliere i ristagni dall’organismo, favorendo l’azione disintossicante del fegato.

Mischiato con un olio per massaggio, è ottimo per la cura di dolori articolari e muscolari.

Mentre per la cura di problemi della pelle come , macchie scure o i brufoli , basterà aggiungerne qualche goccia nella vostra crema, e applicarla sulla pelle.

Utile per la cura dei capelli grassi, fragili e deboli, questo particolare rimedio sarà davvero ottimo se aggiunto allo shampoo.

Oppure è possibile mescolare dell’olio di jojoba con 5 gocce di olio essenziale di rosmarino per applicarlo sui capelli.

Si lascia in posa per 30 minuti e si procede con il normale lavaggio.

Il prodotto “deve essere evitato durante la gravidanza”, inoltre è bene evitare di usarlo per un periodo di tempo troppo lungo.

ALTRI UTILIZZI

Per acne, afte, alopecia, ascessi, asma, bronchite, capelli grassi, cirrosi, colite, dermatite, digestione difficile, dismenorrea, dolori muscolari, favorisce la concentrazione,

combatte la febbre, forfora, inappetenza, influenza, ittero, leucorrea, lombaggine, nervosismo, nevralgie, palpitazioni, pertosse, pidocchi, raffreddore, stanchezza,

stati depressivi, stress e tosse.

AROMATERAPIA

Per profumare la casa, favorire la concentrazione, purificare e liberare da molti batteri e germi, se amate il suo aroma potrete utilizzarlo mettendone

alcune gocce in un brucia-essenze con un po’ d’acqua oppure, in inverno con l’accensione dei caloriferi , alcune gocce nei deumidificatori in cui si mette l’acqua.

In alternativa 2-3 gocce sulle lampadine….. il calore dopo l’accensione permetterà il diffondersi dell’aroma.

ANTISTRESS e difficolta’ di apprendimento

Alcune gocce su un fazzolettino, da tenere a portata di mano e annusare all’occorrenza, consentiranno di ritrovare la calma e neutralizzare la tensione.

Oppure alcune gocce in un brucia essenze.

Fonte: web

“Rosa Mosquita” il fiore della bellezza.

rosa mosqueta

La Rosa Mosqueta è originaria del Cile , può aiutare a rigenerare naturalmente la pelle del viso e del corpo aiutando a rivitalizzare l’epidermide e facilitando ad eliminare i segni di stanchezza e rughe che si possono formare più facilmente con l’invecchiamento cutaneo.

L’olio di Rosa Mosqueta contiene vitamina C, preziosa per i capillari e precursori della vitamina A che ha proprietà antiossidanti, l’olio è estratto dal fiore originario delle altitudini

delle Ande e contiene gli acidi grassi essenziali utili per il rinnovamento cellulare.

Per beneficiare in pieno dei vantaggi offerti dall’olio di Rosa Mosqueta, l’ideale sarebbe poter usare quello puro.

Se non è possibile, bisogna controllare sull’etichetta del prodotto che l’olio di Rosa Mosqueta sia presente in una percentuale non inferiore al 25%, perché se è inferiore , i suoi effetti

di riducono.

A COSA SERVE

Per il rinnovamento dei tessuti cutanei

Per attenuare gli inestetismi causati da cicatrici e smagliature

Per mantenere l’elasticità cutanea

Contro l’invecchiamento precoce della pelle

Contro la pelle secca e sciupata

Contro le rughe di espressione

Contro i danni causati dal sole

Un consiglio per usare l’olio di Rosa Mosqueta:

Mettere 5 gocce di olio di Rosa Mosqueta in un cucchiaio di crema neutra ed usarla per massaggio dopo il bagno.

La Rosa Mosqueta viene coltivata nei paesi del Sud America come Argentina, Cile e Perù ed è anche conosciuta come rosa canina.

L’olio che viene estratto dai semi di questa pianta, dato che è ricco di acidi grassi insaturi, vitamine e carotenoidi, è uno dei prodotti per la salute cutanea più famoso al mondo, sia per

usi terapeutici che farmacologici, facendo rientrare la rosa mosqueta tra i migliori

rimedi omeopatici per migliorare l’aspetto ed il benessere della pelle.

La rosa mosqueta per rigenerare e ridurre le rughe

E’ un’ ottima fonte di acido retinoico, un derivato biochimico della vitamina A, che aiuta a ridurre sostanzialmente la comparsa di rughe o altri segni visibili dell’invecchiamento naturale, ma anche a curare i danni causati dall’esposizione al sole o danni provocati

da altri possibili fattori ambientali.

PER USTIONI E CICATRICI

le ustioni e le cicatrici sono causa di fastidio e disagio nella zona dove si formano anche per il fatto che limitano l’elasticità della pelle.

L’olio di Mosqueta ha dimostrato essere importante per rigenerare i segni derivati dai danni al tessuto cutaneo, migliorandone l’elasticità .

Una migliore pigmentazione: ecco un altro effetto della Rosa Mosqueta

Il colore e l’aspetto della pelle deriva in gran parte anche dalla quantità di melanina prodotta dal corpo, se notatiamo la comparsa di macchie scure sulla pelle probabilmente significa che

nella determinata zona ci sarà una sovrapproduzione di questo composto.

La Rosa Mosqueta può risultare davvero efficace per diminuire la comparsa di queste macchie, regolando la produzione di melanina e la salute della pelle.

PERCHE’ BIOLOGICO E’ MEGLIO

Utilizzare un olio biologico significa avere la certezza che un prodotto è controllato in ogni fase di produzione, dall’origine (semi) alla distribuzione.

La certificazione di prodotto biologico è garanzia di freschezza, genuinità, totale assenza di sostanze chimiche e quindi di maggiore efficacia.

Inoltre, l’Olio di Rosa Mosqueta bio Mosqueta’s è estratto per pressione a freddo e sottomesso a un metodo che permette di preservare ed arricchire la sua naturale energia.

Garanzia unica sul mercato: ogni lotto di Olio di Rosa Mosqueta Mosqueta’s subisce un controllo da ECOCERT e riceve un numero di autorizzazione per un numero preciso di flaconi.

Fonte: web

Proprietà dell’Olio essenziale di Lavanda

lavanda olio
L’ olio essenziale di lavanda è un ottimo sedativo: utile in caso di ansia, insonnia, agitazione e nervosismo.

Esercita un’azione riequilibrante, essendo sia tonica che sedativa.

È utile in caso di incidenti, mediante inalazione dell’aroma o compresse da applicare sulla parte lesa.

Presenta proprietà analgesiche, antisettiche e antibiotiche che la rendono un ottimo aiuto contro le malattie da raffreddamento come: influenza, tosse, raffreddamento, sinusite, catarro.

In tutti questi casi è consigliabile usare l’ olio essenziale di lavanda per inalazione o in frizione locale.

Agisce sullo stomaco e sull’intestino, stimola l’attività di fegato e bile, le secrezioni gastriche e la peristalsi intestinale.

Lenisce dolori e spasmi addominali e può dare beneficio alle donne che soffrono di dolori mestruali .

Ha un’azione diuretica ed è un ottimo antisettico, che contrasta le affezioni del sistema genito-urinario, come le cistiti.

Allevia i dolori muscolari.

Ha anche proprietà cicatrizzanti ,infatti , qualche goccia di lavanda dà sollievo in caso di tagli, ferite, piaghe, punture d’insetti e contatti indesiderati con le meduse.

È un’ottima essenza per i bambini: tanti piccoli disturbi infantili (coliche, irritabilità, raffreddori, agitazione notturna, ecc.) possono essere alleviati da un massaggio sulla nuca o sul

petto con olio essenziale di lavanda o con qualche goccia dell’ essenza messa sul

cuscino o, meglio ancora, nell’erogatore di aromi.

Utile per calmare il mal di testa, la tensione nervosa, lo stress,l’ insonnia.

2 gocce di olio essenziale di lavanda massaggiate alle tempie, ai polsi e alla nuca, inspirando l’aroma lentamente ma profondamente, alleviano il dolore e la tensione.

Si può utilizzare anche per favorire la pulizia della pelle impura o con problemi di acne.

E’ necessario mescolare l’olio di lavanda con un po’ di argilla verde (oppure polvere finissima di mandorle) e un po’ d’acqua, 2 gocce di olio essenziale di lavanda, qualche goccia di succo

di limone e un cucchiaino di miele.

Applicare sul viso e rimuovere con acqua tiepida prima che si secchi .

In caso di coliche: massaggiare 1 o 2 gocce di olio essenziale di lavanda sull’addome.

IMPORTANTE:

La lavanda deve essere usata con cautela qualora si assumano barbiturici in quanto può aumentare la sonnolenza e potenziare gli effetti sedativi di tali farmaci.
Fonte: Riza

L’Olio essenziale di Mandarino e i suoi benefici.

olio di mandarino

L’Olio essenziale di Mandarino e i suoi benefici.

Delicato e stimolante, l’olio essenziale di questo agrume amico dei reni spazza via le scorie fisiche e psichiche che infiammano e indeboliscono l’organismo.

Per ottenere 1 litro di essenza servono 40 Kg di mandarini con il metodo della spremitura a freddo.

Una delle proprietà dell’olio essenziale di mandarino, è quella di favorire la circolazione sanguigna locale, rendendolo il rimedio ideale quando si desidera migliorare il tono cutaneo.

E’ un rimedio ideale per i bambini, in particolar modo per quelli che manifestano iper eccitazione, difficoltà ad addormentarsi e, in generale, stress emotivo.

Ci sono alcune difficoltà in commercio, per riuscire a trovare un’essenza non contraffatta e quindi che sia pura al 100%. Controllate l’etichetta.

BELLEZZA
Miscelato con olio di mandorle dolci (50 gocce di essenza per 50ml di olio) e frizionato due volte al giorno, è un ottimo coadiuvante per la prevenzione delle smagliature.

Per questa interessante “proprietà elasticizzante”, in alcuni testi viene consigliato anche in gravidanza, ma è meglio consultare un medico.

AROMATERAPIA
Se non riesci a dormire o soffri d’ansia, palpitazioni e stress, è utile, utilizzando gli appositi diffusori, unirel’Olio essenziale di Mandarino con l’Olio di Bergamotto

Le proprietà rilassanti dell’olio essenziale di mandarino possono essere utilizzate anche per un massaggio rilassante , aggiungendo l’olio di mandorle dolci (50ml), 15 gocce di mandarino, 10 di rosa o camomilla e 10 di bergamotto.

Il suo aroma può contribuire a rischiarare la mente e placare l’ansia, quindi si possono fare anche delle inalazioni a secco versandone due gocce su un fazzoletto , annusandole in caso di necessità.

Se avete anche difficoltà ad addormentarvi, allora potete versare una goccia di essenza direttamente sul guanciale prima di andare a dormire.

Ha anche proprietà antisettiche e drenanti che combattono le infezioni urinarie e migliorano la circolazione linfatica, aiutando il riassorbimento dei liquidi in caso di ritenzione idrica.

AMBIENTE
Sia negli ambienti di lavoro che in casa, l’olio essenziale di mandarino può essere utile per combattere lo stress e la stanchezza mentale, contribuendo in questo modo a risollevare l’umore generale.

A questo scopo è bene utilizzare gli appositi diffusori per ambienti .

Si possono unire al mandarino altri olii come: Neroli- Noce moscata_ Arancia- Geranio_ Legno di Sandalo- Patchouli_ Lime- Limone_ Bergamaotto- Cannella_ Lavanda.

CONTROINDICAZIONI
E’ bene non esporsi al sole dopo aver applicato l’Olio di Mandarino,perchè contiene sostanze foto-tossiche che potrebbero causare spiacevoli reazioni sulla pelle.

Fonte: web