Archivi

Fonti alternative al Calcio da latticini. Leggi quali sono

Fonti alternative al Calcio da latticini

FICHI E MANDORLE

Fonti alternative al Calcio da latticini

SPINACI

Fonti alternative al Calcio da latticini

SEMI DI CHIA

Fonti alternative al Calcio da latticini

LEGUMI

calcio semi sesamo

SEMI DI LINO

Fonti alternative al Calcio da latticini

QUINOA

Fonti alternative al Calcio da latticini

BROCCOLI

Fonti alternative al Calcio da latticini.

Sappiamo tutti che per il buon funzionamento del nostro organismo e per mantenere forti le nostre ossa e i nostri denti ,è necessario introdurre nella propria dieta quantità adeguate di calcio.

Mentre, comunemente, l’apporto di calcio veniva associato all’assunzione di latte e latticini, al giorno d’oggi si sta assistendo ad un’inversione di tendenza relativamente a tale questione, da parte di coloro che sostengono come il calcio proveniente da latte e latticini non sia facilmente assorbibile da parte del nostro organismo e che la digestione di tali alimenti richieda a propria volta una sottrazione di calcio e di altri minerali alcalini dalle nostre ossa, a causa di una eccessiva acidificazione dell’organismo provocata dagli stessi.
I casi di osteoporosi sarebbero molto più numerosi in quelle popolazioni che assumono elevate quantità di calcio tramite i latticini, proprio a causa del fenomeno sopraindicato, come dimostrato dal più ampio studio sull’argomento, pubblicato nel 1983 tra le pagine dell’American Journal of Clinical Nutrition.Fortunatamente, latte e latticini non sono le uniche fonti dalle quali attingere il calcio. Esistono infatti diversi alimenti di origine vegetale ricchi di tale minerale, a cui soprattutto coloro che hanno deciso di escludere dalla propria alimentazione i prodotti caseari, o di ridurne l’assunzione, dovrebbero fare riferimento. Secondo quanto indicato dalla Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana, l’apporto quotidiano di calcio per individui adulti dai 19 ai 50 anni è solitamente stimato attorno ai 1000 mg al giorno, che diventano 1200 mg dai 51 anni in poi.
Vi presento un elenco delle alternative vegetali :

SEMI DI SESAMO

SEMI DI CHIA

SEMI DI LINO

CAVOLO VERDE E SPINACI

BROCCOLI

QUINOA

LEGUMI

FICHI SECCHI E MANDORLE