La “Dumortierite” benefici e pregi

La "Dumortierite" benefici e pregi
È presente come minerale accessorio negli gneiss, nelle granuliti, nelle pegmatiti e nelle kinzigiti. I giacimenti più importanti si trovano in Nevada, Arizona e California.

Il suo nome onora Eugene Dumortier, un paleontologo di Lione (1802-1873).

Si rinviene in forma di aggregati fibrosi a struttura raggiata di colore azzurro intenso, azzurro-verdastro, violetto o rossastro e lucentezza sericea.

Prende il nome dal paleontologo francese Eugene Dumortier che per primo la descrisse nel 1881.

Spesso viene confusa con la Sodalite o spacciata per Lapislazzuli.

La Dumortierite non è una pietra comune tra quelle utilizzate nella cristallo-terapia,è una pietra cerebrale, aiuta a formalizzare i concetti, il pensiero, il pensiero logico.

La pietra è blu chiaro, con varie venature bianche e qualche incursione più scura, lavora in sinergia con l’energia del 5° Chakra.

Le sue energie aiutano a prendere una visione più ampia e distaccata dei vari aspetti che compongono la nostra vita.

Lasciando che essi, in maniera più naturale possibile, riprendano la loro naturale dimensione, e noi il nostro spazio.
La "Dumortierite" benefici e pregi
Succede che quando ci sentiamo in dovere o responsabili per una persona o una certa situazione, cadiamo nella dipendenza, causata dall’abitudine della mente.

Accresce la fiducia in se stessi, rafforza l’autostima, dona vigore fisico.

Infonde fiducia e coraggio in momenti difficili e favorisce i cambiamenti.

Aiuta anche a uscire dalle dipendenze e a cancellare le negatività nel profondo.

Aiuta a infondere pazienza e negli stati di ansia.

La Dumortierite permette alla mente di organizzare e ridurre gli eccessi, i gesti di rabbia spontanea e incontrollata.

Favorisce la resistenza fisica, infonde coraggio e fiducia in tempi difficili e ci aiuta a prendere il controllo della nostra vita

Allontana comportamenti indesiderati e permette il realizzarsi di cambiamenti.

Favorisce le capacità organizzative, l’autodisciplina e l’ordine.

Fonte: web