Archivio tag | Intestino

I notevoli benefici del kiwi.

I notevoli benefici del kiwi.I notevoli benefici del kiwi.
Favorisce la digestione, l’assunzione di vitamina C e attiva la funzione metabolica. Il kiwi e i suoi benefici sono al centro dell’International Symposium on Kiwifruit and Health, importante appuntamento che si svolge a Tauranga, in Nuova Zelanda, e promosso dal Riddet Institute con il contributo di Zespri. Per la prima volta, circa 200 esperti di nutrizione da tutto il mondo si sono riuniti per discutere il ruolo del kiwi all’interno della dieta quotidiana, presentando i più recenti studi, alcuni dei quali ancora in corso, sui benefici di questo frutto sulla salute dell’uomo.

”Siamo felici di aver riunito in un unico luogo così tanti esperti di livello internazionale a dibattere di salute e in particolare del frutto del kiwi, sul quale, a livello mondiale, sono continui gli investimenti per studiare i suoi benefici”. I risultati emersi dalle sessioni confermano la capacità del kiwi di: regolare il livello di zuccheri nel sangue; migliorare le funzioni intestinali, grazie alla presenza dell’enzima naturale actidinina, che aumentando la ripartizione delle proteine, facilita la digestione, delle fibre e di altri componenti unici; aumentare le difese immunitarie, grazie alla grande concentrazione di vitamina C presente nella sua polpa.

”Oggi esiste un consenso generale – ha dichiarato Jacob Seidell della Vrije Universiteit di Amsterdam, uno dei maggiori esperti di obesità a livello mondiale – che identifica negli alimenti poveri di nutrienti uno dei fattori chiave del crescente tasso di obesità  nel mondo. Al contrario, l’assunzione di alimenti ricchi di sostanze nutritive a bassa densità energetica, come i kiwi, è associata a migliori condizioni di salute’‘. ”Siamo entusiasti dei risultati che confermano, con rigorosi studi scientifici, la scelta di salute di un numero sempre più grande di consumatori di kiwi”, ha detto Juliet Ansell, Innovation Leader for Health and Nutrition di Zespri.

Circa il 30% della popolazione mondiale è affetto da almeno un disturbo gastrointestinale ,come ” dispepsia e sindrome del colon irritabile”. In particolare, la costipazione cronica è il disturbo più comune. Queste condizioni hanno un pesante impatto sulla salute dell’individuo, influendo negativamente sulla sua qualità di vita. Tuttavia, l’alimentazione e uno stile di vita corretto possono prevenire i disturbi maggiori. Il kiwi , oltre ad avere un naturale effetto lassativo nella popolazione con costipazione, ha dimostrato, in un recente studio, di migliorare la funzione intestinale. Non solo. Lo scarso controllo dello zucchero nel sangue è collegato a malattie legate all’obesità, come il diabete e le malattie cardiovascolari croniche.

Nel corso dell’International Symposium, è stato considerato l’impatto glicemico dei kiwi, dimostrando che l’inclusione del frutto nella dieta, a parziale sostituzione di alimenti a base di amico di cereali, come patate e riso, rappresenta un’efficace strategia alimentare per ridurre la glicemia e migliorare il profilo nutrizionale complessivo. I kiwi contengono polisaccaridi non digeribili e altri elementi, compresi polifenoli, grassi e acidi organici, proteine, vitamine e minerali che possono alterare e migliorare l’ecologia microbica nell’intestino crasso. La fermentazione dei kiwi Green e kiwi Gold determina nell’intestino una microflora arricchita di batteroidi, para-batteroidi e bifidobatteri che sono positivamente correlati alla salute attraverso vari meccanismi, tra cui fortificare l’integrità della barriera intestinale, produrre composti antibatterici e modulare il sistema immunitario.

Fonte: web

Curarsi con la Malva.

Curarsi con la Malva.

Curarsi con la Malva.

La malva è una pianta che in erboristeria viene usata per le sue notevoli proprietà medicamentose.

Infatti ha virtù curative e in particolare quelle antinfiammatorie e lenitive .

La Malva Silvestris appartiene alla famiglia della Malvaceae ed è una pianta perenne a fusto che si trova facilmente nei prati e nei giardini e caratterizzata, come accennavamo, da bellissimi fiori di color rosa-viola.

I fiori e le foglie sono utilizzate in ambito erboristico per le loro proprietà curative.

In essi, infatti, sono presenti alcune specifiche sostanze,dette mucillagini , dotate di virtù calmanti e sfiammanti.

Non a caso la parola malva deriva dal verbo latino mollire, che significa “ammorbidire“, rendere molle.

Il trattamento della stitichezza con la malva risulta non irritante e non violento, per cui è indicato in gravidanza, per bambini e anziani.

Per questo motivo, l’uso della malva è indicato contro la tosse, nelle forme catarrali delle prime vie aeree, per idratare e sfiammare l’intestino, e per regolarne le funzioni, grazie alla sua dolce azione lassativa, dovuta alla capacità delle mucillagini di formare una

sorta di gel, che agisce meccanicamente sulle feci e quindi agevolandone l’eliminazione.

Infiammazioni del cavo orale, gengiviti e stomatiti.

Prepariamo il decotto come appena descritto e usarlo per disinfettare le mucose del corpo infiammate, come la bocca, le parti intime o la gola ,effettuando dei gargarismi.

Per uso interno possiamo prepararci un buon infuso adoperando l’estratto secco che troviamo in erboristeria.

Un cucchiaio di foglie e di fiori misti e una tazza d’acqua fredda.

Portiamo ad ebollizione per qualche minuto, quindi spegniamo e lasciamo in infusione per dieci minuti.

Questi principi attivi agiscono rivestendo le mucose con uno strato vischioso che le proteggono da agenti irritanti.

Inoltre contribuisce a guarire vaginiti, faringiti e tutte le irritazioni del cavo orale, come ascessi, gengiviti e stomatiti.

Fonte: curenaturali