Archivio tag | Vitamine

Ecco quali sono i frutti che aiutano la digestione

Ecco quali sono i frutti che aiutano la digestione

L’Ananas è il miglio frutto in assoluto per digerire .
Contiene un enzima digestivo essenziale per la digestione, chiamato bromelina, un elemento importantissimo, è un tipo di proteina che aumenta la velocità delle reazioni biochimiche ed è quindi fondamentale per digerire le proteine.
È molto importante consumarlo sempre fresco, per esempio preparando delle macedonie o inserendolo nelle insalate.

Ecco quali sono i frutti che aiutano la digestione
La Papaya è rinfrescante ed è ideale da inserire nelle diete.
Questo frutto è un altro delle principali fonti naturali di enzimi digestivi.
L’elemento naturale che contiene e che favorisce la digestione si chiama papaina.
Pochi bocconi di Papaya basteranno per riuscire a digerire meglio.
Contiene tanta vitamina C , vitamina A, vitamina E, vitamina K, acido folico, magnesio, potassio, rame, acido pantotenico, flavonoidi.
È molto più buona fresca, è antinfiammatoria e ottima per chi soffrite di artrite.

Il Kiwi ha poco da invidiare ad altri frutti, come la famosa “una mela al giorno” …
Possiede un basso indice glicemico, per cui può essere utilizzato anche da chi soffre di diabete.
Il Kiwi è un frutto che fa bene dopo ogni pasto, come dessert e anche nelle insalate.
Il Kiwi è ricco di un enzima chiamato proteasi actinidain, una sostanza che ha un effetto molto simile a quello della bromelina e della papaina, agendo come un catalizzatore nella digestione delle proteine. Nella medicina orientale viene utilizzato da sempre per trattare diverse malattie, mentre nel mondo occidentale solo negli ultimi tempi abbiamo scoperto le sue grandi virtù.

CONSIGLI:
Non c’è niente di più sano e digestivo di una macedonia di questi 3 frutti: Ananas, Papaya e Kiwi.
Secondo gli esperti, i loro tre enzimi agiscono in modo diverso una volta giunti nello stomaco, mischiandosi con il pH.
Proprio per questo se ingeriti insieme, si prendono cura del nostro sistema digestivo in modo imbattibile.
Fonte: web

Ecco quali sono i frutti che aiutano la digestione

I semi di Anguria fanno bene

I  semi di Anguria fanno bene e fanno anche dimagrire

I semi di Anguria fanno bene e fanno anche dimagrire

I semi di anguria contengono antiossidanti, fibre e sono ricchi di proteine.

In un etto di semi, la proteine sono circa 35 grammi, un quantitativo maggiore rispetto a quello presente nello steso peso di carne.

Si tratta di una componente proteica in grado di abbattere l’apporto glicemico dell’anguria, consentendo di poterne assumere una fetta in più durante il pasto.

Inoltre, i semi contrastano il colesterolo e l’iperattivazione del sistema immunitario, grazie ai grassi poli-insaturi di cui sono ricchi.

Per questo, l’assunzione dei semini potrebbe risultare benefica anche per chi è affetto da asma, allergia oppure autoimmunità.

Tra le componenti in grado di favorire il benessere dell’organismo, nei semi d’anguria ci sono anche le vitamine del gruppo B ,utili al fegato , fosforo, rame,

potassio, manganese, magnesio e zinco.

Inoltre, assumendo i semi assieme alla polpa del frutto ” ricco di vitamina C” risulta più semplice l’assimilazione del ferro contenuto negli stessi.

La prima alternativa è quella di ingerirli insieme all’anguria, evitando il problema di scartarli uno ad uno.

Altrimenti si possono essiccare i semi come vuole la tradizione orientale.

Oppure, se preferite, potete preparare un estratto di semi d’anguria.

Mangiandoli freschi si ha un effetto lassativo, ideale per chi soffre di problemi di stitichezza, ma senza esagerare.

Nel secondo caso, una volta essiccati, possono essere utilizzati per fare delle zuppe, oppure degli infusi.

Le proprietà benefiche saranno sprigionate e si combatteranno i radicali liberi.

Si può anche dimagrire, grazie all’effetto “brucia-grassi” tanto ricercato soprattutto nel periodo estivo.

Fonte: ultimenotizieflash