Crea sito

L’addio de Le Iene a Nadia Toffa

L'addio de Le Iene a Nadia Toffa
E forse ora qualcuno potrebbe pensare che hai perso, ma chi ha vissuto come te, NON PERDE MAI.
Hai combattuto a testa alta, col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all’ultimo, fino a oggi.
D’altronde nella vita hai lottato sempre.
Hai lottato anche quando sei arrivata da noi, e forse è per questo che ci hai conquistati da subito. È stato un colpo di fulmine con te, Toffa.
È stato tanto facile piacersi, inevitabile innamorarsi, ed è proprio per questo che è così difficile lasciarsi.
Il destino, il karma, la sorte, la sfiga ha deciso di colpire proprio te, la NOSTRA Toffa, la più tosta di tutti, mentre qualcuno non credeva alla tua lotta, noi restavamo in silenzio e tu sorridevi.

Sei riuscita a perdonare tutti, anche il fato, e forse anche il mostro contro cui hai combattuto senza sosta… il cancro,
che fino a poco tempo fa tutti chiamavano timidamente “IL male incurabile” e che, anche grazie alla tua battaglia, adesso ha un nome proprio.
“Non bisogna vergognarsi di guardarlo in faccia e chiamarlo per nome il bastardo, – dicevi – che magari si spaventa un po’ se lo guardi fisso negli occhi”.

E dato che sei stata in grado di perdonare l’imperdonabile, cara Nadia, non ci resta che sperare con tutto il cuore che tu sia riuscita a perdonare anche noi,
che non siamo stati in grado di aiutarti quanto avremmo voluto.
Ed ecco le Iene che piangono la loro dolce guerriera, inermi davanti a tutto il dolore e alla consapevolezza che solo il tuo sorriso, Nadia, potrebbe consolarci,
solo la tua energia e la tua forza potrebbero farci tornare ad essere quelli di sempre.
Niente per noi sarà più come prima.

– Le Iene

Fonte: web

L’oroscopo del 2015 di Paolo Fox per il Cancro

oroscopo beige

CANCRO:

Continua lo stato di affermazione e forza che porterà a cambiamenti personali o di vita.

Questo è un anno fertile per i figli e i matrimoni, o per risolvere una questione legale con un ex.

Se qualcuno ha lasciato il lavoro nella primavera del 2014, lo ha fatto consapevolmente, perché non accettava più alcune regole del gioco o di un capo, dunque non può lamentarsi.

Nel 2015 si possono portare avanti nuovi progetti ed entro l’estate ci sarà un’opportunità che rimetterà tutto in gioco.

C’è chi da tempo sta cercando di rivendicare i proprio diritti, chi aprirà una vertenza per ottenere qualcosa da un ente o dal datore di lavoro.

Ci saranno discussioni per contratti e prese di posizione molto nette porteranno a soluzioni certe.

Chi ha una causa in corso con una ditta potrà essere reintegrato o avere soddisfazione in merito a una richiesta, nei limiti del possibile.

Febbraio sarà un mese di risposte importanti.

La diffidenza maturata, forse a ragione, negli ultimi tempi deve lasciare spazio alla speranza.

Fonte: web

Il cartellone pubblicitario della metropolitana si anima… Video

Screenshot_cancro

All’inizio era una bella idea per lo spot di uno shampoo: ogni volta che la metropolitana di Stoccolma passava il manifesto prendeva vita e i capelli si muovevano per il vento.

In seguito la Barncancer Fonden, fondazione che fa ricerca per combattere il cancro, lo ha fatto diventare qualcosa di più: ogni volta che passa del treno fa volare via i capelli della ragazza ritratta, fino a scoprire la nuca calva di Linn, 14 anni, malata di tumore.

“Ogni giorno a un bambino viene diagnosticato un cancro”, dice il messaggio in sovrimpressione.

Impossibile non venire toccati da questo messaggio!

Contribuiamo diffondendo questo video.

Grazie

Fonte: Caffeina

error: Content is protected !!