Immagina di esser nato nel 1900 Quando hai 14 anni inizia la prima guerra mondiale e finisce quando ne hai 18 con 22 milioni di morti. Poco dopo, una pandemia mondiale, una influenza chiamata “spagnola”, uccide 50 milioni di persone. Ne esci vivo e indenne, hai 20 anni. Poi a…

Proprietà e benefici della Magnesite

Proprietà e benefici della Magnesite

Proprietà della Magnesite
Magnesite detta anche Howlite

CORPO

Agisce sul corpo come disintossicante e rilassante. Aiuta a distendere i nervi e combatte ad esempio il mal di testa, soprattutto quello causato da un accumulo non indifferente di stress.
Si dice che sia una pietra protettiva anche per chi soffre di problemi di cuore. Va tenuta a contatto del petto costantemente, magari grazie a un ciondolo appeso ad una catena più o meno lunga. Potete usarla per la realizzazione di elisir oppure, potete metterla a contatto con la pelle per avere gli effetti migliori.

MENTE

L’effetto migliore offerto dalla magnesite è quello calmante. Riesce a portare una profonda tranquillità nell’animo, combattendo così il nervosismo e la paura. Indossatelo se in questo periodo avete poca pazienza e non vi riesce tollerare le opinioni altrui, questa pietra vi offre un insegnamento molto importante, il saper ascoltare gli altri e non cercare di prevaricarlo con le proprie idee.

La magnesite deve essere tenuta per 15 minuti al giorno, in mano, dalle persone ipersensibili, per aver giovamento. Armonizza e bilancia l’equilibrio interno, ed è quindi la pietra ideale per le persone stressate che non riescono ad affrontare con la giusta calma delle situazioni importanti. La carenza di magnesio si manifesta come nervosismo, pertanto un elisir di magnesite apporta sicuramente buoni frutti.

SPIRITO

A livello spirituale io vi consiglio di usare questa pietra in meditazione, perché riesce a risvegliare le vostre capacità psichiche. E’ un buon amuleto da portare con voi se desiderate apprendere le basi della scrittura automatica. Non solo, se lo usate nella meditazione vi aiuta anche ad entrare in contatto con lo spirito guida.

Fonte: web

Mezze maniche con crema di piselli

Mezze maniche con crema di piselli

 

Mezze maniche con crema di piselli

  • Ingredienti per 3-4 persone
    1 scatola di piselli
    1/2 cipolla
    1 confezione di speck tagliato a fiammiferi sottili
    1 busta di pecorino grattugiato da 100 grammi
    brodo di pollo o vegetale , a piacere
    280 g di mezze maniche

Tempo di preparazione 30 minuti circa

Procedimento:

Tagliare la cipolla finemente e farla soffriggere con olio Evo
In un padellino a parte fate abbrustolire lo speck con poco olio Evo
Quando la cipolla sarà imbiondita aggiungere i piselli in scatola (fate scolare l’acqua presente nella scatola)
A piacere è possibile usare piselli freschi o surgelati, allungano di molto però i tempi di cottura.
Aggiungere i piselli, un pizzico di sale e pepe e un po’ di brodo di pollo “preparato in precedenza senza sale”

lasciate cuocere per 15-20 minuti

 

Mezze maniche con crema di piselliSe preferite,  potete usare il brodo di dado do pollo o vegetale, ricordate però di non  aggiungere il sale!
Man mano che i piselli si asciugheranno  aggiungerete un po’ di brodo
Mezze maniche con crema di piselli
Quando i piselli saranno cotti versatene metà in un mixer oppure utilizzate un minipimer (come ho fatto io)
aggiungete un po’ brodo, il pecorino, un filo di olio Evo, aggiustate di sale e pepe.
Mixate fino ad ottenere una crema non troppo densa.Mezze maniche con crema di piselli
Fate cuocere le mezze maniche e scolate
Aggiungete la crema di piselli, lo speck e, se serve , aggiungete

ancora un po’ di brodo.

La pasta dovrà risultare ben condita, non asciutta

Mescolate il tutto , servire ben caldo
Buon appetito!

Marcy

Non lascio perdere

Sono pesante.
Non lascio perdere.
E’ che mi sembra tutto-tutto-tutto importante.
Magari mi sbaglio, magari non è vero,
magari niente è veramente degno di nota,
degno di tempo
degno di attenzione.
Solo che io non ce la faccio.
Forse sono venuta al mondo
per perdermi dietro a quei particolari
che nessuno nota più,
per dare spiegazioni che non interessano a nessuno, per fare caso a mondi
Non lascio perdereche ad altri sembrano idiozie.
Magari dovrei fare più attenzione al disegno,
alla meta,
al “grande” e non all’insignificante.
E’ che credo
credo fermamente,
che tutto questo pressapochismo,
tutta questa “leggerezza” di cui in tanti dicono
di aver bisogno,
non faccia per me.
Io sanguinerei,
mi farei sanguinare le labbra
pur di essere precisa in quello che dico e faccio.
Perché io so che basta una parola,
una piccola parola a far piangere una persona
per notti e notti intere.
Non io, io non lascio perdere.
Io cercherò di far piangere meno persone possibili perché sono i particolari ad uccidere….
-Susanna Casciani-
Fonte: web

Mamma mi allacci le scarpe per favore?

Mamma mi allacci le scarpe per favore?
“Mamma, potresti aiutarmi ad allacciare le scarpe, per favore?”.
“Puoi farlo da sola, amore”.
“Ma perché? Le altre mamme lo fanno”.
“Ti ho già fatto vedere come si fa, ora te lo faccio vedere un’altra volta ancora, poi però devi farlo tu…Guarda bene… Ecco fatto”.
“Ma mi hai allacciato solo una scarpa! E l’altra?”.
“Mi hai chiesto un aiuto e io te l’ho dato. L’altra puoi allacciarla tu”.
“Non sono capace”.
“Ne sei sicura?”.
“Sì”.
“Ci hai provato?”.
“Lo sai che ci ho provato, non ci riesco”.
“Forse è perché non hai provato abbastanza”.
“Tu non mi vuoi bene”.
“Davvero pensi che voler bene significhi che una mamma debba sempre fare le cose al posto di suo figlio? Non è così, cuore mio. Io posso insegnarti ad allacciare le scarpe ma poi devi essere tu a farlo. Nella vita non ci sarò sempre. Un giorno ti ritroverai da sola a dover affrontare cose molto più difficili del laccio a una scarpa. E davanti a quelle cose io non potrò insegnarti a cavartela, dovrai fare tutto tu e dovrai provare mille volte prima di riuscire a superare un ostacolo. Io non voglio che tu ti arrenda. Tu non devi arrenderti mai. Mi hai capito? Non voglio che tu dica di non essere capace a fare qualcosa. E credi in te stessa ogni giorno della tua vita. Non dubitare mai di te. Prova, prova ancora, prova finché non potrai uscire per strada e gridare finalmente al vento che ce l’hai fatta”.
-Sabrina Ferri –

Fonte: web

error: Content is protected !!