Crea sito

Zucchero e dolcificanti, perchè evitarli.

Zucchero e dolcificanti, perchè evitarli.

Zucchero e dolcificanti, perchè evitarli.

Lo zucchero peraltro non è pericoloso solo nell’overdose (la fetta di torta alla crema dopo un pasto). Infatti, come per ogni sostanza psicoattiva assunta e non sintetizzata in proprio, la sua pericolosità si esercita nell’uso quotidiano, nella cronicizzazione. Occorrerebbe prima di tutto rieducare se stessi al gusto naturale del dolce, quello presente in abbondanza e in equilibrio armonico in natura.
In particolare con i bambini, lo zucchero dovrebbe essere evitato.
DOLCIFICANTI ARTIFICIALI
Ottenuti per sintesi chimica, non si ritrovano in natura. Hanno un valore nutritivo praticamente nullo. In Italia l’uso dei dolcificanti sintetici e’ consentito solo per i prodotti dietetici autorizzati dal Ministero della Sanita’. Tranne l’aspartame, tutti i dolcificanti artificiali, compreso l’ultimo nato, l’acesulfame-K, vanno a toccare i delicati meccanismi di controllo dell’insulina, causando un aumento della sua produzione .
CERCHIAMO DI DOLCIFICARE I NOSTRI CIBI CON LO ZUCCHERO DI CANNA, CON IL MIELE, CON LA STEVIA, CON IL SUCCO DI AGAVE, CON ZUCCHERO DI COCCO O SALE ROSA DELL’HIMALAIA

Cosa sono i “parabeni” e dove vengo utilizzati?


Cosa sono i "parabeni" e dove vengo utilizzati?

Cosa sono i “parabeni” e dove vengo utilizzati? Meglio evitarli!

I parabeni sono un gruppo di elementi chimici usati come conservanti in molti cosmetici di uso quotidiano e farmaci.
Si possono trovare negli shampoo, nelle creme idratanti, nelle ciprie e nei fondotinta, nei deodoranti anti perspiranti, nei gel da barba, nei lubrificanti, nei farmaci topici, nelle creme solari, nei prodotti per l’igiene dei bambini e nel dentifricio.
Alle volte vengono anche impiegati come additivi nei cibi.
Si trovano persino in molti prodotti spacciati per ‘ecologici’ e ‘naturali’.
Questi composti e i loro sali vengono impiegati principalmente per le loro proprietà battericide e fungicide.
La loro efficacia come conservanti combinata al loro basso costo probabilmente spiega come mai siano così spesso usati.
É stato dimostrato che i parabeni penetrano nella pelle e possono essere rintracciati nel sangue anche per qualche minuto dopo l’applicazione. Inoltre, l’uso cosmetico di queste sostanze comporta la penetrazione nei tessuti corporei senza il passaggio attraverso il processo digestivo, per cui queste sostanze permangono intatte all’interno del tessuto.
Cerchiamo di evitare di usare prodotti che contengono questa sostanza,sono sospettati di essere cancerogeni quindi,possono nuocere alla salute.

error: Content is protected !!