Il “buco dell’ozono” semplicemente

Il "buco dell'ozono" semplicemente
La Terra è circondata da uno scudo protettivo, che si chiama “atmosfera”.
L’ozono è un gas presente nell’atmosfera, così come l’ossigeno, sostanza fondamentale per la sopravvivenza degli esseri viventi.
L’ossigeno è come una vera e propria barriera che assorbe le radiazioni ultraviolette emesse dai raggi del sole,
che possono essere molto pericolose per la salute e il benessere degli esseri viventi.
Lo strato di ozono ci difende da questi rischi, impedendo ai raggi del sole di giungere fino alla Terra.

Buco dell’ozono: cause e rimedi

Le cause del buco dell’ozono sono causate dallo smog e all’eccessivo uso di alcuni tipi di gas che, con il passare degli anni,
hanno ridotto sempre di più lo strato di ozono presente nell’atmosfera, creando così dei grossi buchi in corrispondenza dei poli .
La scoperta è stata resa nota nel 1985 da un gruppo di scienziati che notarono una diminuzione del 40% dello strato
di ozono in corrispondenza del polo sud.
I gas che hanno causato il buco dell’ozono sono detti clorofluorocarburi,
utilizzati soprattutto negli impianti di refrigerazione, negli insetticidi e nelle bombolette spray.

Per far fronte a un problema di carattere globale, la comunità internazionale ha vietato il commercio di tutte
le sostanze che impoveriscono lo strato di ozono. Dobbiamo imparare ad essere più consapevoli ,
e per fare ciò , è importante educare i ragazzi a rispettare la natura, fin dalla tenera età.

Rivestono un ruolo fondamentale genitori e insegnanti,
che hanno l’importante compito di far assumere ai bambini maggiore coscienza civica e un forte senso di responsabilità,
principi essenziali per il loro futuro e per quello del nostro pianeta.

Fonte: retecologica

Scegliamo i prodotti per l’igiene e la cura del corpo con più attenzione

Molte creme viso e corpo contengono sostanze derivate dal petrolio .

La cosa più importante da fare è quella di imparare a controllare ” l’INCI”.

Ovvero la lista di ingredienti che ogni prodotto ha sul retro della confezione.

Non è facile, se non sei un chimico, riuscire a capire di cosa si tratta,molte delle sostanze descritte , sono scritte in latino o tramite codici per noi incomprensibili.

La maggior parte di queste creme contengono componenti sintetici creati in laboratorio o di origine animale.

I derivati del petrolio, a parte essere dannosi per l’ambiente (dato che tutti gli scarti cosmetici finiscono in mare) non fanno bene alla pelle.

Due dei più comuni derivati petrolifici che si trovano nei cosmetici sono la paraffina o i siliconati che in particolare si trovano nei prodotti per i pori dilatati: la pelle ti sembra liscia in principio perche’ quest siliconi vannoa creare una sorta di film che livella ma che

“ostruisce completamente” il poro.

Molte confezioni di queste creme , attraggono la nostra attenzione con scritte a caratteri cubitali, del tipo: “idtatante all’aloe e olio di jojoba”.

“Bene”, pensiamo, è naturale e fa bene!

Invece no! Contengono sia l’aloe che l’olio di jojoba, ma in fondo all’INCI è pari in totale allo 0,008% del prodotto. Come se non ci fosse.

Sia le creme che si acquistano al supermercato che quelle che si acquistano in profumeria,possono essere simili, a parte il prezzo: sono in parte sintetiche e quasi tutte,  testate sugli animali.

Ho letto l’INCI di una crema costosissima acquistata in una profumeria dal marchio prestigioso:

è piena di Paraffinum Liquidum, che e’ un antistatico / emolliente / solvente, all’inizio la pelle sembra liscia e morbida, ma dato che non dà niente di nutritivo VERO alla pelle, appena finisce l’effetto emolliente la pelle sara’ peggio di prima: secca e denutrita.

Ho deciso dunque,di comprare solo creme Naturali al 100%.

La mia pelle è più sana e lo sono anche io,perchè?

Molte non sanno che tutto ciò che spalmiamo sulla pelle, viene assorbito completamente,fino ad entrare in circolo con il sangue.

Il mio consiglio: esistono prodotti completamente Naturali e meno costosi rispetto a quelli della profumeria,quindi,compriamo meno e spendiamo meglio.

Terminiamo le nostre creme prima di acquistarne altre,perchè se sono realmente Naturali, la loro durata è inferiore perchè non contengono “conservanti sintetici”.

Analizzate i prodotti che avete in casa e guardate in quanti di essi troverete il Sodium Laureth Sulfate o semplicemente SLS.

Inoltre, troverete Sali di Alluminuim,(soprattutto nei deodoranti) Parabeni e quant’altro.

Facciamo più attenzione alle “etichette” ed avremo una pelle più nutrita e un corpo più sano.

Fonte: Alcune informazioni sono state reperite dal web

Cosa sono i “parabeni” e dove vengo utilizzati?


Cosa sono i "parabeni" e dove vengo utilizzati?

Cosa sono i “parabeni” e dove vengo utilizzati? Meglio evitarli!

I parabeni sono un gruppo di elementi chimici usati come conservanti in molti cosmetici di uso quotidiano e farmaci.
Si possono trovare negli shampoo, nelle creme idratanti, nelle ciprie e nei fondotinta, nei deodoranti anti perspiranti, nei gel da barba, nei lubrificanti, nei farmaci topici, nelle creme solari, nei prodotti per l’igiene dei bambini e nel dentifricio.
Alle volte vengono anche impiegati come additivi nei cibi.
Si trovano persino in molti prodotti spacciati per ‘ecologici’ e ‘naturali’.
Questi composti e i loro sali vengono impiegati principalmente per le loro proprietà battericide e fungicide.
La loro efficacia come conservanti combinata al loro basso costo probabilmente spiega come mai siano così spesso usati.
É stato dimostrato che i parabeni penetrano nella pelle e possono essere rintracciati nel sangue anche per qualche minuto dopo l’applicazione. Inoltre, l’uso cosmetico di queste sostanze comporta la penetrazione nei tessuti corporei senza il passaggio attraverso il processo digestivo, per cui queste sostanze permangono intatte all’interno del tessuto.
Cerchiamo di evitare di usare prodotti che contengono questa sostanza,sono sospettati di essere cancerogeni quindi,possono nuocere alla salute.